BUONI PASTO ELETTRONICI: LE NOVITA’ 2020

pubblicato in: News | 0

Dal 1°Gennaio, la Legge di bilancio 2020 ha previsto che per i buoni pasto elettronici la soglia di non imponibilità in capo al dipendente salirà da 7,00 a 8,00 € mentre quella per i buoni pasto cartacei scenderà da 5,29 a 4,00 €.

L’obiettivo prefissato è quello di favorire la digitalizzazione dei pagamenti rendendo tracciabili le transazioni.

I buoni pasto elettronici spettano ai lavoratori dipendenti assunti a tempo pieno o part time e dipendenti con contratto di collaborazione, e non sono altro che delle carte ricaricabili sulle quali il datore di lavoro, versa l’importo dovuto al lavoratore; con tale bancomat quest’ultimo può pagare attraverso il POS presso tutti gli esercizi convenzionati.

In aggiunta, per le aziende l’IVA al 4% sui buoni pasto è integralmente detraibile ed i titolari d’azienda possono detrarre l’IVA sui buoni pasto elettronici al 10%, fino al massimo importo pari al 2% del fatturato.